IPhone 12: la grande scommessa di Apple

Il 13 Ottobre scorso la Apple ha presentato l’ultima versione del suo iPhone. Per azienda, che negli ultimi anni ha raddoppiato la sua capitalizzazione, questo è stato davvero un folle salto ne vuoto: vediamo perché.

L’iPhone 12 ha un design diverso, e soprattutto è venduto senza auricolari e caricabatterie. La scelta è stata molto contestata.

Apple

Apple nacque nel 1976 a Cupertino, California, ed è sempre stata un’azienda Leader nel settore della tecnologia. Lo scorso 20 Agosto Apple ha superato i 2.000 Miliardi di dollari di capitalizzazione, diventando la prima azienda statunitense a raggiungere tale traguardo, tra l’altro raddoppiando in soli 12 mesi i suoi 1000 Miliardi che vantava ad inizio 2019. Tale traguardo è stato raggiunto principalmente grazie al lockdown che ha colpito verso marzo molti paesi nel mondo, dal quale i colossi di questo settore ne sono usciti ancora più forti, e poi grazie alla politica d’investimento adottata da Apple, che ri-acquista le sue stesse azioni ormai da 7 anni a questa parte. Dopo il Lockdown Apple ha registrato un significativo aumento delle vendite di iPhone. La Mela della Silicon Valley, che continua ad infrangere record, è da sempre famosa per la sua audacia. Il vento di freschezza che porta sul mercato troppo spesso è considerato davvero innovativo, e c’è il rischio che non venga accolto con buon occhio.

Think different

Lo slogan di Apple, da vent’anni e passa ad oggi è sempre stato “think Differet” e col nuovo IPhone 12, la società ha nuovamente dimostrato quanto profondamente creda in questo slogan. Il nuovo iPhone riprende la forma a “mattonella” degli iPhone 4 e 5, tuttavia mantiene i materiali dell’11, con la parte posteriore in vetro. Mantiene la doppia fotocamera, ed è disponibile nei modelli Pro; Standard e Mini. Il prezzo è invariato rispetto al modello precedente, dipende dalla grandezza della memoria, ma comunque si va dai 900 ai 1200€. Impossibile non menzionare il passaggio al 5G, difatti questa nuova creazione in casa Apple sarà compatibile col tanto discussone 5G. Ma quel che cambia veramente è che all’Interno della confezione non troveremo più né le cuffiette né il caricatore, quindi pagheremo la stessa cifra per avere meno. Da Cupertino dicono che la scelta sia stata pensata nel rispetto dell’ambiente: molte persone hanno cassetti pieni di cavi (vero) che accumulano, alcuni rotti, ma molti funzionanti, apple ci invita a fare ordine e chiederci se davvero abbiamo bisogno di un altro cavo in più.

23 Ottobre

Nei giorni e nelle ore subito precedenti alla presentazione del nuovo iPhone 12, il mercato si è mostrato indeciso. La notizia già diffusa dell’assenza del caricabatterie e delle cuffiette dalla confezione aveva acceso molti dubbi. Sostanzialmente si stava vendendo meno prodotto, allo stesso prezzo, e i timori non erano pochi. Sembra che la presentazione sia stata accolta con successo, e che la maggior parte dei dibattiti che ne sono scaturiti siano stati dibattiti costruttivi. E’ già possibile pre-ordinarlo, ma sarà effettivamente disponibile in negozio a partire dal 23 ottobre. Quindi anche se le azioni Apple continuano la loro strada verso nuovi record, bisognerà aspettare una decina di giorni per avere conferma dell’effettivo impatto popolare del dispositivo.

Camillo Cipolla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

it Italiano
X