Jack Ma : perseveranza, dedizione e pragmatismo

Jack Ma è probabilmente una delle figure più emblematiche nella società odierna, rappresentando il mutamento del ruolo dell’imprenditore. Il saggio, riflessivo ed intraprendente manager cinese ha fondato nel 1999 il gruppo Alibaba che oggi vanta un fatturato di piu di 500 miliardi di CNY.

Il successo di Alibaba non è, però, da ritrovarsi unicamente nella genialità dell’idea, nella passione o nella dedizione dei membri che la compongono, o ancora nella pragmatica dell’imprenditore cinese: un tassello di assoluta importanza è che l’impresa con sede legale a Hangzhou (Cina) non si limita esclusivamente alla vendita di beni e servizi per consumatori cinesi, ma vanta un portafoglio di clienti internazionali. Si tratta dunque almeno parzialmente di un potenziale concorrente per l’impero amazoniano del magnate Bezos.

Il self-made manager

Le storie dell’impresa e del suo creatore sono, come spesso accade, collegate da un filo rosso che li ha resi entrambi grandi. Jack Ma è probabilmente il self-made man più completo del panorama dell’imprenditoria del XX secolo. Il momento in cui Jack Ma ha avuto e colto l’opportunità per diventare un business man avviene nel ’95. Dopo aver completato la sua istruzione, Ma trova lavoro negli USA come professore, e postosi di fronte ad un computer inizia a ricercare prodotti acquistabili nella sua terra natale. La sua prima ricerca, come raccontato piu volte durante le molteplici interviste rilasciate, è “birra”. E’ quello il momento in cui il cinese si rende conto che non esiste alcuna birra cinese, così come sono assenti una moltidudine di altri prodotti di largo consumo negli States, evidente prova di come la Repubblica Popolare Cinese degli anni Novanta sia stata totalmente sconnessa dal mondo esterno.
Il manager nato nella provincia di Zhejiang vede dunque un’enorme opportunità: un vuoto di mercato pronto per essere colmato.

Carpe diem

Le parole di un Ma ancora in tenera età, sono esplicative delle potenzialità del manager, della sua visione cosi fuori dagli schemi e della sua estrema fiducia nelle forze del team. (https://www.youtube.com/watch?time_continue=86&v=Up9-C4_8dVo&feature=emb_title)
L’uomo probabilmente più ricco dell’intera Cina ha avuto però tante difficoltà nella sua vita, ha vissuto molteplici fallimenti, bocciature e rifiuti senza mai perdersi d’animo, rimanendo perseverante, perché, utilizzando le sue stesse parole: “Oggi è dura, domani sarà peggio ma il giorno dopo sarà un’alba”. L’insegnamento forse piu prezioso da cogliere dallo strabiliante successo dell’uomo e dell’impresa sta nel “cogliere l’attimo”, avere sempre gli occhi e le orecchie aperte per essere in grado di captare le occasioni intorno a noi.

Ma come Bill Gates: entrambi leader del futuro

Jack Ma, tra i leader indiscussi dell’economia online, ha sempre creduto fermamete nel valore del Team e nel valore dei giovani. Le parole che il cinese riserva per i giovani sono poi ancor più preziose nel contesto di crisi economica che stiamo vivendo oggi:” I giovani avranno i semi che semini nelle loro menti, e quando cresceranno, cambieranno in mondo”. Parole encomiabili e preziose, piene di valore. Jack Ma ha deciso di lasciare il timone della sua compagnia, spiegando di volersi dedicare, similmente a Bill Gates, alla filantropia, intraprendendo progetti di formazione ed education.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

it Italiano
X