Tesla: principi green proprio come i dollari

Come riportato recentemente dal Nasdaq, Tesla è diventata la casa automobilistica con il valore in Borsa più alto al mondo. La compagnia dell’intraprendente Elon Musk ha raggiunto il valore di 208 miliardi di dollari. Il distacco con la seconda, la Toyota, non appare incolmabile. Come riportato da Buisness insider, infatti, il valore della famosissima impresa giapponese si aggirerebbe intorno ai 202 miliardi dollari. 

Nel volatile, intangibile e imprevedibile mondo della finanza, il valore delle azioni non è legato al guadagno attuale bensi alla sua possibile crescita, alle ambizioni dell’impresa e ai principi che la caratterizzano. Tesla appare come l’impresa capace, nel mercato automobilistico, di vendere il futuro. 

L’inizio di una nuova epoca

Il principio di Tesla, e motto dell’azienda è tanto lineare quanto elegante: “far sì che il mondo si converta il più velocemente possibile a mezzi alimentati attraverso fonti di energia sostenibile”. Il mercato delle automobili, in costante mutamento, ha sempre prediletto l’utilizzo di gasolio nell’interezza della sua storia. Ma in seguito a problemi ambientali, la sempre più pressante consapevolezza che le risorse non sono illimitate e i problemi legati alle lobby del mercato del petrolio, sono state molte le aziende che hanno tentato di modificare la loro visione d’impresa cercando di investire in energia sostenibile. Sono state però poche le imprese che hanno avuto il coraggio di effettuare un cambiamento cosi radicale sostituendo completamente il petrolio. Tesla, è in stata in grado di lanciare, con la presentazione della Tesla Roadster la prima auto sportiva ad essere alimentata esclusivamente con una batteria di ioni di litio. Creata e perfezionata dagli ingegnieri di Palo Alto. 

Il valore della pubblicità

A differenza delle varie case automobilistiche, Tesla ha preferito non investire in pubblicità, e l’assenza sul mercato pubblicitario è una strategia di marketing ben definita, coerente con la visione del geniale Elon Musk, secondo il quale guadagnare la fiducia dei consumatori con informazioni dettagliate sui veicoli prodotti, sulle loro problematiche, e sulle loro specifiche, avrebbe più valore rispetto a comprare tale fiducia tramite la pubblicità. 

Il visionario Elon Musk

La brillante idea di branding di Tesla ha il suo punto forte nella figura di Elon Musk, volto non solo dell’impresa, ma spesso anche delle prime pagine dei più importanti giornali americani. Similmente a Steave Jobs per Apple, l’idea di una figura intraprendente, forte ed imprevedibile come volto di un’impresa tende a fortificare il rapporto tra il consumatore e l’imprenditore, e conseguentemente, con l’impresa stessa. Tale principio appare ancor più importante se il volto scelto è quello di un oratore con idee ispiratrici come l’imprenditore sudafricano. Il magnate della tecnologia mondiale non è solo CEO di Tesla ma anche della sempre piu nota e importante Space X, che il 27 maggio 2020 ha riscritto la storia, come prima impresa privata a lanciare uomini nello spazio. 

Gianluca Pirulli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

it Italiano
X