Come far conoscere e trovare clienti per la mia Startup attraverso il Digital Marketing

Una guida ai più importanti strumenti che ti permetteranno di trasformare gli utenti della rete in nuovi clienti per la tua impresa.

I primi passi sono già stati mossi: sei riuscito a trasformare la tua idea di business in un’attività concreta, hai formato un team preparato ed entusiasta e hai trovato i fondi necessari per il lancio. Vediamo ora come completare un altro importante step verso il successo: ampliare il portafoglio di clienti della tua startup sfruttando i principali strumenti del Digital Marketing.

Il sito web è ancora molto importante per la visibilità di un'azienda. (Fonte immagine: http://www.jiosys.com/wp-content/uploads/2016/12/res.jpg)

Il più ‘antico’ degli strumenti digital: il sito web

Nonostante la popolarità di metodi più moderni e immediati, avere un sito web chiaro ed efficiente rimane fondamentale per ogni azienda, in quanto offre l’opportunità di spiegare nel dettaglio la propria offerta commerciale, i valori aziendali e le possibilità di dialogo tra il cliente e l’attività. Il sito internet è dunque particolarmente importante in fase di conversione del potenziale cliente, nel momento in cui cioè l’utente decide di ottenere maggiori informazioni sui servizi e i prodotti offerti dopo aver avuto un primo contatto con l’azienda, che spesso avviene attraverso altri canali quali i social network o una ricerca sul web.
Al fine di sfruttare appieno le potenzialità di un sito internet, è importante assicurarsi che le pagine attraverso le quali presentiamo la nostra attività siano attraenti, intuitive nella disposizione delle informazioni e, data la crescente importanza dei dispositivi smart, il più possibile utilizzabili in versione mobile.

I social network permettono di entrare in contetto con milioni di utenti. (Fonte immagine: https://econsultancy.imgix.net/content/uploads/2018/09/04155306/social-media-image-.jpg)

Raggiungere milioni di utenti: i social network

Dai più diffusi e generici quali Facebook e Twitter a quelli più specializzati e con target più specifici come Linkedin e Pinterest, un utilizzo strategico degli strumenti social può avere innumerevoli vantaggi per la tua startup. La possibilità di creare annunci sponsorizzati permette di avere un primo contatto con moltissimi utenti, mentre la pubblicazione regolare di contenuti sui canali ufficiali dell’azienda aiuta ad instaurare un processo di fidelizzazione dei potenziali clienti, con conseguenti benefici per la crescita della tua attività. Molti canali social, inoltre, offrono la possibilità di visualizzare alcune caratteristiche sociodemografiche degli utenti che sono entrati in contatto con le pagine gestite, strumento molto utile per le realtà ancora in fase di espansione che non hanno la possibilità di investire in attività di analisi del consumatore più specifiche.
Conoscere le caratteristiche e le attitudini dei propri potenziali clienti è fondamentale in ogni attività di marketing, ed è particolarmente rilevante nell’utilizzo dei social network, dove le strategie comunicative hanno tanto successo quanto si rispecchiano i linguaggi e i valori degli utenti a cui ci si rivolge e del canale specifico che si utilizza.

L'ottimizzazione per i motori di ricerca è una pratica molto redditizia. (Fonte immagine: https://searchengineland.com/figz/wp-content/seloads/2015/12/google-mobile-search-apps-ss-1920.jpg)

Trovare chi ti sta cercando: Search Engine Optimization

Non c’è niente di più soddisfacente che trovare subito il prodotto o servizio che stavamo cercando solo scrivendo poche parole per descriverlo su un motore di ricerca: attraverso la Search Engine Optimization (SEO), la tua startup può essere quel risultato azzeccato per il tuo prossimo cliente. Le tecniche sono molte e in costante aggiornamento, dato il continuo rinnovo degli algoritmi responsabili per la compliazione delle pagine di risultati, ma alcuni accorgimenti possono sicuramente portare ai primi risultati.
È innanzitutto importante gestire accuratamente le parole chiave più pertinenti ai prodotti e servizi offerti, immaginando attraverso quali ricerche i potenziali clienti arrivino al sito dell’azienda. Vanno inoltre tenute in considerazione le caratteristiche a cui i motori di ricerca danno maggiore importanza nello scegliere quali risultati mostrare, in particolare il numero di link che rimandano al tuo sito e la rilevanza dei contenuti. Si può quindi fare in modo che i siti internet di collaboratori, associazioni di settore e altri enti abbiano link verso le pagine del tuo sito web e mantenere sempre aggiornate e rilevanti le informazioni sull’azienda che si trovano online.

Elena Salina Borello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.