fbpx

Houseparty: l’app definitiva per fare videochiamata di cui tutti vanno matti

 Houseparty, una nuova app per videochiamate che durante la sua versione beta lanciata a settembre ha già raggiunto un discreto successo

L’obiettivo di Houseparty è quello di connettere in maniera più semplice e spontanea gli utenti: sembra un “FaceTime di gruppo” super veloce e semplice, ma vuole anche diventare uno spazio virtuale elaborato dove le persone possono incontrare i loro amici quando sono lontani. Entriamo nel dettaglio

Come funziona Houseparty

Rilasciata nel maggio 2016, è una app in live streaming che permette incontri di gruppo online. Già dopo poco dal rilascio contava più di un milioni di download da Apple Store, poi la crescita è stata costante e nelle ultime settimane, vista la quarantena, sta conoscendo un altro momento di boom. A inizio 2019 era stata scaricata su iOS e Android circa 35 milioni di volte, di cui il 40% fuori dagli Usa (dati Sensor Tower). Houseparty è “social network sincrono“, come lo definiscono i suoi ideatori: ha già conquistato centinaia di migliaia di utenti statunitensi e raggiunto il milione di download. Utilizzare Houseparty è molto semplice: l’app richiede all’inizio la creazione di un profilo con l’inserimento del numero di telefono. Per videochiamare si possono aggiungere amici tramite nome utente o numero di telefono cellulare. Poi è sufficiente creare una room  e invitarli: ad ogni videochiamata possono partecipare un massimo di otto utenti, ma si può partecipare ad un numero illimitato di room. Per passare da una room all’altra è sufficiente scorrere con il dito da un lato all’altro dello schermo sino a quando non trovate la room.

Perché sta spopolando?

L’interfaccia molto semplice ed intuitiva, la qualità del video e la facilità di utilizzo (così come quella di passare da una room all’altra, per esempio) sono i principali fattori alla base del successo della app. Rispetto alle altre app di questo tipo, quello che sembra attrarre maggiormente i più giovani è il fatto che non si tratta solo di chiamare direttamente un contatto, ma si ha la possibilità di scegliere di entrare nella room di un amico direttamente (senza essere invitati). “Penso che HouseParty sia un’app che sta cogliendo in pieno con le sue caratteristiche la voglia degli italiani di uscire, di trovarsi e di condividere emozioni tra amici. Questo trend lo vediamo anche nell’aumento repentino del numero di dirette Live su Instagram che in queste settimane stanno veramente spopolando”, commenta Davide Dal Maso, Social media coach inserito dalla rivista Forbes nella Top 100 Under30.

L’acquisizione di Epic Games

All’inizio dello scorso anno, Houseparty è stata acquisita da Epic Games, la società dietro Fortnite, per una cifra che non è stata resa nota. L’acquisizione è particolarmente calzante perché la forte vocazione social di Fortnite è ritenuta uno degli elementi che hanno maggiormente contribuito al suo successo.
L’amministratore delegato di Epic, Tim Sweeney, osserva:”Houseparty riunisce le persone, creando interazioni sociali positive in tempo reale. Alleandoci, possiamo creare esperienze condivise ancora più divertenti di quanto potremmo fare da soli.
Aggiunge Sima Sistani, co-fondatore e amministratore delegato di Houseparty:”L’unione con Epic è un grande passo avanti per il nostro obiettivo di portare empatia nelle comunicazioni online. Abbiamo una visione comune di rendere l’interazione umana più semplice e piacevole, senza rinunciare alla privacy degli utenti.
L’app aveva da poco iniziato a dedicarsi al gaming on-line con funzionalità come party game, permettendo la condivisione dello schermo ei giochi integrati. Giocare a Fortnite e intanto chattare con altri amici giocatori, quindi, è diventato possibile ed è stato uno degli utilizzi principali dell’app nell’ultimo anno, almeno fino all’arrivo del coronavirus e della quarantena. All’interno delle videochat c’è anche la possibilità di fare dei minigiochi, alcuni gratuiti e altri a pagamento.

Roberto Cerino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

it Italiano
X